Come ottimizzare le immagini per un sito web e WordPress

Come ottimizzare le immagini per un sito web e WordPress

Uno degli aspetti più importanti, e spesso tralasciati soprattutto da chi decide di crearsi da solo il proprio sito, è quello che riguarda l’ottimizzazione delle immagini per il web. Spesso mi sono occupata della gestione di siti WordPress in cui la libreria media era stracolma di immagini pesanti, di grandi dimensioni e non ottimizzate per quanto riguarda l’aspetto SEO.

Dunque, se hai deciso di occuparsi da solo della realizzazione del tuo sito WordPress, prosegui la lettura perché ti spiego come ottimizzare le immagini per il web e perché è veramente importante non tralasciare questa operazione.

Perché ottimizzare le immagini è importante?

Come avrai intuito l’ottimizzazione delle immagini che hai scelto di caricare sul tuo sito web è un’operazione fondamentale e da non trattare con superficialità. Cosa succede se non ti occupi di questo aspetto? Utilizzare immagini di grandi dimensioni e non ottimizzate influisce sulla velocità di caricamento del sito ed è proprio per questa ragione che è molto importante ottimizzare le foto, in modo da ridurre i tempi di caricamento delle pagine web.

Ricorda che la velocità di caricamento è uno degli aspetti che Google prende in considerazione quando valuta un sito web in ottica SEO. Questo perché avere un sito veloce migliora l’user experience. Pensaci bene: cosa fai quando cerchi di aprire una pagina web e questa si apre a passo di bradipo? Sicuramente abbandoni la pagine e vai a cercare le informazioni da qualche altra parte! E questo sicuramente non è il comportamento che vuoi che adottino gli utenti quando approdano sul tuo sito.

Ottimizza le foto prima di caricarle sul tuo sito WordPress.

È importante ottimizzare le immagini per il web prima di caricarle sul tuo sito WordPress. Spesso chi gestisce in autonomia un blog o un sito tralascia questa operazione e si ritrova ad avere una libreria media piena di immagini pesanti.

Dunque, se anche tu non conoscevi l’importanza di avere immagini ottimizzate per il tuo sito web, continua a seguire questa guida in cui ti spiego i passaggi da seguire.

Puoi ottimizzare le tue immagini con il classico programma da fotoritocco Photoshop o, se preferisci, puoi utilizzare alcuni dei tool presenti online.

Fra i tanti, che puoi trovare con un ricerca su Google, ti suggerisco Tinupng.com. Usarlo è semplicissimo. Quello che devi fare è caricare la tua immagine e attendere che il software comprimi la foto. Con questo tool puoi fare l’upload con un semplice drag&drop o utilizzare il pulsante apposito. Dopo che il programma ha compresso in automatico l’immagine non ti resta che scaricarla sul tuo pc.

CONSIGLIO

Il peso totale di una pagina web non dovrebbe superare i 2 MB. Quindi non puoi assolutamente caricare sul tuo sito immagini che pesano 2 o 1 MB. Anche 900 KB sono tanti!

Cerca di caricare immagini snelle, il cui peso non superi i 200 kb. Ovviamente dovrai valutare tu in fase di compressione e trovare il giusto compromesso tra qualità della foto e la sua dimensione.


Ottimizzare l’immagini caricate su WordPress

Se leggendo questa mini guida ti sei reso conto di aver fatto l’errore di non aver ottimizzato le tue immagini prima di caricarle su WordPress non disperare! Esistono alcuni plugin che vengono in tuo soccorso e che ti possono aiutare in questo compito, riuscendo così a migliorare le performance del tuo sito.

I plugin WordPress per l’ottimizzazione delle immagini sono veramente tanti. Di seguito te ne elenco solo alcuni che ho testato in prima persona.

EWWW Image Optimizer

EWWW Image Optimizer è un ottimo plugin per la compressione delle immagini. È molto facile da utilizzare e permette di ottimizzare in maniera automatica le immagini al momento del caricamento su WordPress. Inoltre, può anche comprimere le immagini che sono state uploadate in precedenza.

ShortPixel Image Optimizer

Un altro ottimo plugin per la compressione delle immagini è ShortPixel Image Optimizer. Per poterlo utilizzare è necessario ottenere una chiave API che riceverai quando fornirai il tuo indirizzo email. Questo plugin ha un account di base gratuito che ti consente la compressione di 100 immagini al mese. Per aumentare il limite è necessario passare ad un piano a pagamento.

WP SMUSH

WP Smush è un plugin molto utilizzato per la compressione delle immagini WordPress. Il plugin comprime le foto al momento del caricamento su WP e, inoltre, dà la possibilità di attivare una compressione di massa per le immagini già presenti nelle libreria media. Il piano gratuito di consente di ottimizzare fino a 50 immagini alla volta.

Come ottimizzare le immagini su WordPress per la SEO

Per quanto riguarda l’ottimizzazione SEO per le immagini, oltre ad avere immagini leggere per migliorare la velocità delle pagine web, c’è un’altra caratteristica da non sottovalutare. Devi ricordarti che le tue immagini devono avere un titolo leggibile e il campo tag ALT compilato. Specialmente quest’ultimo è molto importante per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca delle tue immagini.

Detto in parole povere, Il tag ALT è il testo che appare nel caso in cui l’immagine presente in una pagina web non dovesse essere caricata. Inoltre, questo testo è utilizzato dai crawler dei motori di ricerca per quanto riguarda l’indicizzazione delle immagini.

Ricordati anche di aggiungere un titolo che sia leggibile. Caricare un’immagine rinominata in questo modo “img.123.jpg” non è corretto. Se, per esempio, deve aggiungere una foto nel tuo articolo che parla di ricette natalizie, un buon modo per rinominarla potrebbe essere: “ricette-natalizie.jpg’. Quindi, Al momento che scarichi una foto sul tuo computer, non dimenticare di rinominarla prima di fare l’upload sul tuo sito WordPress.

Conoscevi l’importanza dell’ottimizzazione delle immagini per il web? La tua libreria media WordPress come è messa?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.